Professione ‘Parrucchiere dei Vip’, Luigi Paesano racconta: “mi pagano anche i viaggi. CR7? Gli ho detto no”

Luigi Paesano, il parrucchiere dei vip, taglia i capelli a numerosi calciatori italiani e stranieri: curiosi gli aneddoti riguardanti Ronaldo e Ibrahimovic

Non è un lavoro, è la sua passione. Forbici nella valigetta e opere d’arte in testa, al punto che ogni calciatore si fa tagliare i capelli da lui. Luigi Paesano non è un semplice parrucchiere, ma è un’istituzione per l’Italia e oltre. Ha 28 anni ed è napoletano di Secondigliano, ma il mondo ormai è diventato il suo ambiente. Sui social ha numeri da influencer, il motivo è presto detto: quando lavora non lascia nulla al caso, facendo anche migliaia di chilometri per soddisfare i suoi clienti.

L’incontro con Buffon

Buffon
Paolo Rattini/Getty Images

Tra questi c’è anche Gigi Buffon, conosciuto a Coverciano tre anni fa. Vacanze in Puglia interrotte per correre a fare il proprio lavoro, incontrando proprio il portiere della Juventus nel ritiro della Nazionale: “sono corso a Coverciano durante le vacanze, vedo Gigi e gli dico ‘ti vedevo nelle figurine e adesso ti faccio i capelli. Te li faccio una volta sola, ma se però ti soddisfo poi ti fai sempre seguire da me’. Poi finiamo, lui mi sorride e mi fa: ‘Hai vinto, scambiamoci i numeri’“. Questo il racconto di Luigi Paesano alla Gazzetta dello Sport, seguito da un’ammissione: “a 12 anni guadagnavo 20 euro, a 17 anni ne intascavo 50, oggi mi chiamano e mi pagano il viaggio. E faccio lo stesso lavoro“.

LEGGI ANCHE: Ronaldo bacchetta suo figlio: “mi infurio quando mangia patatine”

Da CR7 a Ibrahimovic

Ronaldo
Francois Nel/Getty Images

Particolare l’incontro con Cristiano Ronaldo, a cui Luigi Paesano è riuscito a dire ‘no’: “un’emozione incontrarlo dal vivo, anche perché poi scopri che è un ragazzo di una semplicità incredibile. Però voleva una sfumatura che non si adattava al suo viso, gli sarebbe stata male e gliel’ho detto. Alla fine mi fece fare e gli piacque il lavoro“. Per quanto riguarda Icardi, il parrucchiere dei vip svela: “padre di famiglia vecchio stile, mica come lo raccontano“. Non manca nemmeno Ibra: “avevo un po’ di timore all’inizio, sono sincero. Per farlo sentire a suo agio gli faccio trovare il salone vuoto. Lui viene qui con un sorrisone e mi fa: ‘Tu vai da tutti, ma con Zlatan è lui che viene da te’. Qui il boss sei tu’. Magari mi chiamasse a Sanremo, ma il taglio non glielo cambio“.

L’aneddoto di Marko Simic

L’aneddoto più gustoso ha però come protagonista Marko Simic, ex attaccante dell’U21 croata: “mi scrive su Instagram ‘Voglio fare i capelli con te, però sto in Indonesia’. E io: ‘Non c’è problema, vengo pure lì, dammi tempo per organizzarmi’. Poi lui mi scrive che sarebbe passato a Milano, e ci diamo appuntamento alle 11 di sera, torno al salone apposta dopo cena. Un’ora e non si presenta. Gli mando un messaggio: ‘Mica guido un taxi, non sto tutta la notte per strada, me ne vado’. Lui ‘Perdonami, li voglio fare a tutti i costi’. E io: ‘Dopo mezzanotte la tariffa è 600 dollari’. Ho ancora la storia su Instagram di lui che paga e io che lancio i dollari tipo rapper. Poi ci siamo conosciuti meglio e ci siamo fatti un sacco di risate“.