Lite Gasperini-Gomez, l’allenatore svela l’origine del contrasto: “non si è voluto adattare”

Al termine del match tra Benevento e Atalanta, si è scoperto finalmente il motivo della lite Gasperini-Gomez: l'allenatore nerazzurro lo ha svelato senza remore

Vittoria convincente per l’Atalanta, che si impone 1-4 sul campo del Benevento e prosegue la sua striscia di vittorie. I nerazzurri soffrono solo a inizio ripresa, prima di trovare l’uno-due decisivo che chiude l’incontro.

Emilio Andreoli/Getty Images

Il sigillo finale di Muriel è solo la ciliegina su una torta deliziosa, come ammesso da Gasperini nel post gara: “abbiamo fatto bene il primo tempo senza subire poi a inizio ripresa abbiamo subito il gol, che poteva cambiare la partita. Ma i miei sono stati bravi a non scomporsi. Al di là delle reti segnate abbiamo costruito tanto, questa è la nostra forza. Siamo entrati nel campionato, abbiamo ritrovato fiducia ed entusiasmo. Ilicic? Determinante ma in questo momento stanno bene tutti”.

LEGGI ANCHE: Atalanta-Juventus, si lavora allo scambio Gomez-Bernardeschi

Capitolo Gomez

Gomez
Emilio Andreoli/Getty Images

Gian Piero Gasperini poi è tornato sul caso Gomez, rivelando il motivo che ha portato alla rottura: “è stata una scelta dettata da altri fattori, abbiamo fatto strisce molto importanti anche dopo il lockdown con Gomez.  E’ stata una scelta dettata dal fatto che io avevo bisogno di provare un altro tipo di squadra. Stavamo soffrendo e in quel momento Gomez non si adattava. Il mio era sempre ed esclusivamente un motivo tecnico, vedevo che il centrocampo soffriva molto e ho fatto una scelta per aiutare di più de Roon e Freuler. L’abbiamo fatto anche in passato, solo che stavolta la decisione non è stata accettata“.