Tragedia sfiorata per la Bora, 7 ciclisti travolti da un suv: commozione cerebrale per Kelderman

Un suv ha travolto sette corridori della Bora-hansgrohe, tre di loro sono stati ricoverati in ospedale per una commozione cerebrale

Sette ciclisti della Bora-hansgrohe se la sono vista brutta durante l’allenamento di sabato 16 gennaio, un’automobile infatti ha travolto il gruppo scaraventando a terra tutti i corridori. Tre di loro sono stati trasportati in ospedale, dove i primi referti hanno evidenziato una commozione cerebrale. Si tratta di Wilco Kelderman, Rüdiger Selig e Andreas Schillinger, rimasti fortunatamente tutti coscienti. Coinvolti nell’incidente anche Marcus Burghardt, Anton Palzer, Maximilian Schachmann e Michael Schwarzmann i quali sono stati medicati sul posto e poi trasferiti in hotel.

Sagan assente

Nel gruppo di corridori investiti non c’era Peter Sagan, dal momento che la Bora-hansgrohe ha previsto per i propri atleti allenamenti divisi in gruppi. L’incidente è avvenuto nei pressi dell’hotel, a causa di un suv che avrebbe tagliato la strada ai corridori, provocando un incidente frontale. Queste le parole di Ide Schelling, riuscito a scampare all’incidente perché rimasto in albergo: “siamo in albergo in attesa di notizie dei nostri compagni, io non ho partecipato all’uscita. Oggi avevo un angelo custode che mi ha spinto a non unirmi al gruppo”.