Governo: Mirabelli (Pd), ‘strada ‘responsabili’ improponibile’

Roma, 4 gen. (Adnkronos) – “Si sta lavorando per evitare la crisi e credo che ci siano le condizioni per trovare, nell’interesse del Paese, un accordo all’interno della maggioranza sui punti che riguardano il piano di ripresa e resilienza e l’utilizzo dei 209 miliardi di euro in arrivo dall’Europa”. Lo dice il vicecapogruppo del Partito Democratico al Senato Franco Mirabelli, ad Affaritaliani.it.
“Italia Viva ha posto questioni di merito, al di là di come le ha poste, ed è in atto in queste ore e in questi giorni un confronto tra il governo e le forze che lo sostengono. Penso che non esista una maggioranza diversa all’interno di questo Parlamento”. Nemmeno con un presidente del Consiglio del Pd? “No, nessuno mette in discussione il presidente del Consiglio. E l’ipotesi dei responsabili mi pare davvero una strada improponibile. Per gli appuntamenti che ha di fronte il Paese, serve una maggioranza politica e coesa. Si sta lavorando per rafforzare l’attuale maggioranza e non credo proprio che ci sia spazio per i responsabili in questo Parlamento”.
In caso di crisi, ci sono solo le elezioni politiche? “Ripeto, questa maggioranza è l’unica possibile e se si rompe non ci sono più le condizioni per ricomporre il rapporto tra i partiti”. E infine l’ipotesi di Mario Draghi premier di un governo di emergenza e di unità nazionale, “c’è bisogno in questo momento di un esecutivo politico figlio di una maggioranza politica. Abbiamo di fronte mesi molti difficili per impostare la ripartenza del Paese utilizzando al meglio i fondi dell’Unione europea”, conclude Mirabelli.