Governo: Mastella, ‘i vietcong ci sono, Renzi pensi a Verdini’

Roma, 14 gen. (Adnkronos) – “I vietcong ci sono, state tranquilli. Ricevo tante chiamate da chi soprattutto mi chiede: ‘Partite con l’iniziativa perché non ne possiamo più’. Posso dare il mio contributo, posso fare il regista. Di certo non mi candiderò più. Il mio è un atto di amore nei confronti del Paese”. Lo dice Clemente Mastella, intervistato dal ‘Corriere della Sera’, a proposito della formazione di un gruppo di ‘Responsabili’.
“Pensi il mio atto di amore per il Paese: a Benevento -sottolinea ancora- il Pd locale è contro di me, i Cinquestelle mi minacciano in tutti i modi, e io nonostante tutto ciò lavoro per il bene dell’Italia”.
Quanto a Matteo Renzi, “i suoi sono preoccupati. Pensi un po’ che chiamano me. La cosa singolare è che mi domandano: ‘Ce la fate con i responsabili a tenere in piedi il governo?’. Hanno paura ma non hanno il coraggio di dirglielo in faccia”. Infine una replica ancora al leader di Italia viva che ha parlato di governo ‘Conte-Mastella’: “Con tutta la stima e il rispetto per Denis Verdini, io cosa dovrei rispondere che lui è il Renzi-Verdini?”