**Governo: documento Renzi a Bettini, questioni aperte da fisco a Mes e garantismo** (3)

(Adnkronos) – Il punto 7 è su “made in Italy e l’export, a cominciare dall’agroalimentare”, il punto 8 sulla “filiera della difesa, dai rapporti con la Nato fino agli investimenti di Leonardo in Italia e all’estero, la cybersecurity, la ricerca, i progetti Cingolani”. Il 9 è quello sui servizi: “L’intelligence, i rapporti con gli americani dopo Barr e con la nuova amministrazione, le agenzie. L’autorità delegata”.
Al punto 10 “la politica di sicurezza e immigrazione/inclusione. Dopo il superamento dei decreti Salvini quale strategia, dalle nostre periferie fino al Mediterraneo?”, all’11 la “politica estera” che vede “sullo sfondo la nostra amicizia indissolubile con gli Stati Uniti e il ruolo della nuova Casa Bianca”, al 12 la lotta evasione fiscale: ha davvero senso spendere così tanto per il cashback come in Portogallo quando il modello italiano funziona meglio con fatturazione elettronica e digitale? Come andare verso una cashless society in modo serio e senza spot”. Punto 13: la riforma fiscale e la fiscalità di vantaggio.
Al punto 14 “il family act”, al 15 “il tema dei diritti e dei doveri. Manca tutta la parte disabilità e sociale su cui Noja / Faraone e molti di IV hanno incalzato in questi mesi trovando un sostanziale muro di gomma”. Al punto 16 il Terzo settore, al 17 la sanità e il Mes: “La sanità. Una visione strategica della sanità 2030, il MES, l’investimento nella farmaceutica. L’imbuto formativo e le scuole di specializzazione. Il ruolo della medicina territoriale, la sfida della medicina personalizzata. L’innovazione applicata alla salute, dai Big Data alla diagnostica”.