Governo: ancora stallo e Iv all’attacco di Conte, su futuro fantasma terza ondata Covid (2)

(Adnkronos) – Entro una settimana sono attese nuove misure, le ultime varate scadranno il prossimo 15 gennaio. Domani il Report dell’Iss, il timore tangibile è che ufficializzi la terza ondata, quella che in Germania, Francia e Inghilterra ha portato a un nuovo e doloroso lockdown. Spostando il tema della crisi di governo dai riflettori e accendendoli sull’emergenza, quella che manda in affanno gli ospedali, miete vittime e rischia di minare il piano vaccinale ancor prima che entri in funzione a pieno ritmo.
Conte continua a lavorare in silenzio. Nelle linee guida sul Recovery plan inviate alle forze di maggioranza conferma che ci sarà un passaggio in Consiglio dei ministri, dunque in confronto in Parlamento. In un clima che continua ad essere segnato da grande incertezza, tra chi punta sul rimpasto, che scommette sul Conte ter e chi vira sul governo tecnico. Mentre qualcuno teme che finisca come a febbraio dello scorso anno, con la crisi di governo a un passo e l’emergenza Covid che silenzia i malumori. Quelle 11 Regioni in cui si è superata la soglia di allerta fanno paura, molto più di qualsiasi altra crisi.