Gauthier Mvumbi, il colosso da 110 kg del Congo che ha stregato i Mondiali di pallamano

Gauthier Mvumbi ha stregato i Mondiali di pallamano, il pivot della Repubblica Democratica del Congo pesa 110 kg e ha segnato 4 gol all'Argentina

Si chiama Gauthier Mvumbi, pesa 110 kg ed è già un star. Non di pugilato o di basket, bensì di pallamano.

Dal fisico e dalla stazza non si direbbe, però questo ragazzone di 26 anni sta dimostrando di saperci davvero fare ai Mondiali di pallamano in corso di svolgimento in Egitto. Gauthier Mvumbi gioca pivot nella Repubblica Democratica del Congo e, all’esordio contro l’Argentina, è riuscito a segnare ben quattro gol. Secondo il sito dell’IHF (International Handball Federation) è alto 1,92 cm e pesa 110 kg, anche se la certezza non è assoluta.

Il paragone con Shaquille O’Neal

Shaquille O'Neal
Rich Fury/Getty Images

Gauthier Mvumbi ha giocato 11 minuti contro l’Argentina mettendo a segno quattro gol, non serviti però per evitare la sconfitta al Congo, battuto con il punteggio di 28-22. La super prestazione del pivot 26enne non è passata inosservata, nemmeno agli occhi di Shaquille O’Neal, a cui molti hanno paragonato Mvumbi: “dicono che sei lo Shaq della pallamano a squadre, cosa sta succedendo?” le parole della leggenda dell’NBA sui social.

La carriera di Mvumbi

Gauthier Mvumbi è nato nel 1994 a Chartres, in Francia, da genitori congolesi ed è cresciuto alla Creteil Handball Academy, giocando con alcuni giocatori arrivati poi in nazionale francese. Lo scorso agosto ha firmato con un club transalpino di 4^ divisione, il Dreux AC, venendo poi convocato dal Congo per il primo mondiale in carriera: “non avrei mai pensato di vivere una esperienza simile, quindi devo sfruttare questa occasione al meglio. Il mio obiettivo è divertirmi, devo dare davvero il massimo”.