Edf: sindacati chiedono a Macron di rinunciare a progetto scissione ‘Hercule’

Parigi, 12 gen. (Adnkronos) – I sindacati francesi chiedono al presidente della Repubblica Emmanuel Macron di rinunciare a ‘Hercule’, il progetto di scissione di Edf e “avviare un dialogo con le parti sociali” sul futuro del gruppo energetico francese. E’ quanto scrivono in un comunicato congiunto i sindacati Cfdt, Cgt, Cfe Cgc e Fo. Il progetto Hercule, sottolineano, “è concepito solo su delle basi finanziarie e porterebbe alla disintegrazione del gruppo Edf”. Questo progetto, aggiungono, “non è richiesto dalla Commissione Europea come qualcuno lascia intendere”.
Il progetto Hercule, secondo quanto riferiscono i media francesi, prevederebbe una scissione di Edf in tre entità: Edf Blu che gestirebbe le centrali nucleari, un Edf Verde che sarebbe quotata in borsa per la distribuzione dell’elettricità e le rinnovabili e Edf Azur che si occuperebbe del settore idroelettrico.
Il ministro dell’Economia francese, Bruno Le Maire in occasione degli auguri alla stampa transalpina ha spiegato che “Edf oggi rischia di andare contro un muro se non saremmo capaci di dargli i mezzi per investire. Il suo livello di indebitamente non è a un livello sostenibile. La mia responsabilità – ha spiegato Le Maire secondo quanto riferiscono i media francesi – è di dare a Edf i mezzi per il suo sviluppo e per rimanere uno dei più grandi gruppi energetici del pianeta. E’ questo l’obiettivo”, ha aggiunto smentendo tuttavia l’ipotesi di uno smantellamento del colosso energetico transalpino.