Caso di doping nel tennis, positiva Dayana Yastremska: l’ucraina sospesa dall’ITF

Dayana Yastremska è stata sospesa dall'ITF per essere risultata positiva ad un controllo anti-doping, lei però si è difesa sui social con una nota alquanto dura

Brutte notizie per Dayana Yastremska, la tennista ucraina è risultata positiva ad un test anti-doping effettuato lo scorso 24 novembre, venendo sospesa immediatamente dall’ITF.

Dayana Yastremska
Pool/Getty Images

Nelle urine della 20enne di Odessa sono state riscontrate tracce di mesterolone, anabolizzante vietato dal programma antidoping di tennis. La Yastremska è stata immediatamente sospesa a decorrere dal 7 gennaio 2021, nonostante l’accusa formale risalga al 22 dicembre 2020.

LEGGI ANCHE: Sentenza shock nel tennis, squalificata per 12 anni una giocatrice slovacca

La Yastremska si difende

Dayana Yastremska
Matthew Stockman/Getty Images

Dayana Yastremska ha poi pubblicato sui social una nota ufficiale per respingere le accuse, parlando di contaminazione: “dichiaro fermamente di non aver mai usato farmaci che migliorano le prestazioni o sostanze proibite. Dopo il torneo in Austria ho smesso di allenarmi per riposarmi prima dell’inizio della nuova stagione. Nella mia urina è stata rilevata solo una concentrazione molto bassa del metabolita del mesterolone. Data quella bassa concentrazione e dato il mio test negativo due settimane prima, ho ricevuto un parere scientifico secondo cui il risultato è coerente con una qualche forma di evento di contaminazione. Inoltre, sono stata informata che questa sostanza è destinata a uso come farmaco da parte degli uomini e che alle donne si consiglia di non usarlo a causa degli effetti negativi che provoca. Attualmente sto lavorando con il mio team determinata a fare di tutto per riabilitare il mio nome