Guai grossi per Cristian Pavon, una donna lo accusa di violenza sessuale: “mi spingeva contro il bidet”

Cristian Pavon è stato accusato da una donna di violenza sessuale, il giocatore del Boca Juniors ha reagito citandola in giudizio per estorsione

Guai in vista per Cristian Pavon, attaccante del Boca Juniors che è stato accusato di violenza sessuale da una ragazza argentina. Lei si chiama Marisol Doyle e si è sfogata ai microfoni di ‘Telefe’, svelando di essere stata abusata dal giocatore degli ‘Xeneizes‘ durante una festa privata.

Pavon
Alexis Lloret/Getty Images

Ho attraversato un calvario, oglio spiegare alla società che se ho impiegato tutto questo tempo per denunciare il calciatore è stato perché ero in una situazione di riabilitazione” le parole della ragazza, che ha puntato il dito contro Pavon, reo di averla violentata. “Ero caduta in depressione – ha continuato Marisol – totalmente delusa da una situazione nella quale mi ero imbattuta ad una festa a cui ho partecipato, e in cui c’era Cristian Pavon.

La ricostruzione

Cristian Pavon
Marcelo Endelli/Getty Images

Marisol Doyle ha poi raccontato cosa sia successo quella sera, non tralasciando alcun particolare: “mi sono trovata in una cabina che era illuminata solo da poche luci, dove si sono verificati eventi che non sono normali per me, come relazioni tra ragazzi e ragazze“. Dopo aver fumato una sigaretta riempita con la marijuana, Marisol ha accusato il colpo e si è recata in bagno, dove poco dopo è arrivato Pavon: “ha forzato la porta, è entrato in bagno e mi ha molestato. Non voglio soldi o fama, voglio Pavon in prigione. Dopo le molestie è uscito dal bagno come se nulla fosse e mi ha lasciato lì sdraiata. Mi ha spinto contro il bidet. I suoi amici pensavano che avessimo avuto un rapporto consenziente, ma non è stato così”.

La relazione con il fratello

Cristian Pavon
Marcelo Endelli/Getty Images

Marisol Doyle infine ha rivelato di aver avuto una relazione con Federico Pavon, fratello maggiore di Cristian, senza che quest’ultimo sapesse nulla: “Cristian non sapeva di quel rapporto, ma Fede mi ha detto che un suo cugino gli ha raccontato quello che era successo. Non sapeva che la donna abusata fossi io, non gliel’ho mai confessato. Non volevo raccontarlo, perché le conoscenze che avevo provenivano dallo stesso ambiente di Pavon. Avevo paura per la mia vita. Non potevo dire nulla per paura di qualche ritorsione”. Alle accuse di Marisol, Cristian Pavon ha replicato citandola in giudizio per estorsione e false accuse.