Crisi di Governo, Salvini caustico: “vergogna e disgusto per lo squallido teatrino offerto da Conte e Renzi”

Matteo Salvini ha commentato la crisi di Governo che si è aperta nel pomeriggio di oggi, esprimendo il proprio punto di vista su questa delicata situazione

La crisi di Governo è confezionata, i ministri di Italia Viva si sono dimessi nel pomeriggio e il premier Conte adesso deve capire come far fronte a questa pesante offensiva.

Alastair Grant-WPA Pool/Getty Images

Un momento non proprio adatto per compiere un passo del genere, ma Renzi non ha voluto sentire ragioni e ha spinto i ministri del suo partito ad abbandonare i propri incarichi. Una situazione paradossale, che ha spinto gli altri leader a intervenire, tra cui anche Matteo Salvini.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il bollettino del Ministero della Salute del 13 gennaio

Le parole di Salvini

Renzi
Franco Origlia/Getty Images

Matteo Salvini si è presentato in conferenza stampa al Senato per esprimere il proprio punto di vista sulla vicenda, lanciando accuse contro Grillo e Renzi: “noi siamo pronti ma non per i minestroni, non mi interessa. Vedo che Grillo dice ‘tutti dentro’. Siamo passati dalla rivoluzione a Cinque Stelle al governo Conte-Mastella. Io con certa gente non posso avere niente a che fare. Provo vergogna, rabbia e disgusto per lo squallido teatrino che Conte, Renzi, Di Maio e Zingaretti stanno offrendo“.