Crisi di Governo, ‘dimissioni strategiche’ per il premier Conte: si valuta l’alleanza con Forza Italia

La crisi di Governo potrebbe acuirsi nelle prossime ore con le dimissioni strategiche del premier Conte, che punta adesso a creare un'alleanza con Forza Italia

SportFair

La crisi di Governo non è ancora rientrata, anzi il premier Conte potrebbe addirittura dimettersi nelle prossime ore.

giuseppe conte
Chris J Ratcliffe/Getty Images

Il motivo riguarda la relazione annuale sulla Giustizia del ministro Bonafede, che rischia di essere clamorosamente bocciata in Senato. In quel caso, il Presidente del Consiglio sarebbe costretto alle dimissioni e, per evitare questa sconfitta, Conte avrebbe deciso di dimettersi prima del voto e puntare a un reincarico, magari formando una maggioranza con Forza Italia.

LEGGI ANCHE: Governo, Salvini sicuro: “Berlusconi può fare il Presidente della Repubblica”

L’incontro con Mattarella

Conte
Chris J Ratcliffe/Getty Images

Nella giornata di domani potrebbe andare in scena l’incontro tra Conte e Mattarella, il premier ha intenzione di anticipare i tempi perché, se Bonafede venisse bocciato dal Senato, il premier dovrebbe dimettersi e non ricevere un nuovo incarico. Le dimissioni prima del voto di Palazzo Madama potrebbero permettergli di dare vita a un Conte ter, solo dopo un giro di consultazioni per ristabilire una maggioranza. Difficile che questa venga creata con Renzi, più probabile invece la nascita di un governo istituzionale con Forza Italia, così da formare un esecutivo sostenuto dalla stessa maggioranza che al Parlamento europeo ha votato per Ursula Von der Leyen. Le prossime ore saranno decisive, tutto è in mano a Conte: le sue scelte determineranno il futuro dell’Italia.