Coronavirus, la nuova ‘curiosa’ teoria sul vaccino: “Bill Gates ci vuole tutti morti e controlla da remoto”

Secondo la teoria di una consigliera comunale di Municipio XII a Roma, Bill Gates richiederebbe di fare il vaccino per vedere tutti morti

L’Italia e il mondo intero si trovano in un periodo storico alquanto particolare, in cui bisogna fare i conti non solo con il Coronavirus, ma anche con i negazionisti.

Coronavirus
Ivan Romano/Getty Images

Se da un lato si compiono passi avanti per combattere la pandemia, dall’altro bisogna convivere con quelle persone che, non credendo nell’esistenza del Covid-19, fanno di tutto per non rispettare le norme igienico-sanitarie, mettendo tutti a rischio.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il bollettino aggiornato del 14 gennaio

La consigliera comunale

Bill Gates
Jack Taylor/Getty Images

Tra i negazionisti c’è anche una consigliera comunale di Municipio XII (Roma), tale Francesca Benevento, autrice di numerosi tweet sui social che hanno unito nella condanna sia il PD che la Lega. L’ultimo di questi interventi social riguarda il vaccino, all’interno del quale è coinvolto anche Bill Gates: “di preciso i medici che si sottopongono a questo vaccino cosa vogliono dimostrare? Forse un atto di fede verso il loro aguzzino? Pur sapendo che per un vaccino occorrono 5 anni, pur non conoscendo il contenuto del veleno (che sarà noto forse fra 2 anni), pur sapendo che le case farmaceutiche sono coperte da immunità per qualsiasi danno biologico si sottopongono a ciò che gli viene richiesto dai governanti corrotti o meglio da un Bill Gates che ci vuole tutti morti e i rimanenti controllati da remoto? Forse la loro vita e la loro salute valgono così poco quanto il loro stipendio?”.