**Coronavirus: Thales Alenia Space, confermato ruolo strategico satelliti** (2)

(Adnkronos) – Il segmento Spazio per ‘Osservare e Proteggere’ vede anche il lancio della nuova fase del programma europeo di monitoraggio ambientale Copernicus Expansion e sviluppo di due ulteriori satelliti per il programma italiano Cosmo-SkyMed. Nell’ambito dell’Osservazione della Terra, Thales Alenia Space ricorda inoltre di essere stata scelta “per contribuire a ben cinque delle sei nuove missioni ‘Copernicus Expansion’ dell’Esa e della Commissione Europea”. L’azienda è infatti il primo contraente per le tre missioni Chime, Cimr e Rose-L, fornirà il radar altimetro Iris per la missione Cristal e il payload per la missione Co2m. Inoltre, la Space Alliance, formata da Thales Alenia Space e Telespazio, ha siglato un contratto con l’Agenzia Spaziale Italiana e il Ministero della Difesa per avviare lo sviluppo di due nuovi satelliti e l’aggiornamento del segmento di Terra al fine di completare la costellazione Cosmo-SkyMed di seconda generazione (Csg).
Nerl segmento ‘Spazio per Connettere’ rientrano i nuovi contratti firmati, importanti traguardi per le linee di Spacebus Neo e Space Inspire. Thales Alenia Space ha infatti annunciato contratti per la realizzazione del satellite Amazonas Nexus per Hispasat e dei satelliti Ses-22 e Ses-23 parte del reimpiego delle frequenze dedicate al 5G in Nord America. Thales Alenia Space ha, tra l’altro, avviato anche le attività per la realizzazione del satellite per comunicazioni Satria per l’Indonesia e l’obiettivo è “ridurre il divario digitale”. In parallelo, il satellite Eutelsat Konnect è operativo, segnando con successo la messa in orbita del primo satellite basato sulla piattaforma Spacebus-Neo con la propulsione interamente elettrica.
Infine il segmento ‘Spazio per Navigare’ ha visto Egnos ampliare i servizi di integrità e di sicurezza della vita, Omnispace lanciare la costellazione IoT, progettata per fornire la prima rete 5G satellitare al mondo, mentre il nanosatellite Angels spiana la strada per Kineis, una costellazione francese dedicata a IoT. Con un ruolo chiave nel Programma Galileo e primo contraente di Egnos-European Geostationary Navigation Overlay Service da 25 anni, Thales Alenia Space ha infatti siglato quattro nuovi contratti che riguardano gli aggiornamenti del sistema, oltre che prestazioni potenziate dei suoi servizi di sicurezza della vita nel trasporto: aereo, stradale e ferroviario. Infine Thales Alenia Space sta anche sviluppando i primi due satelliti della costellazione Omnispace dedicata a IoT, mentre Kineis sta lanciando la sua costellazione IoT, che comprende 25 nano satelliti. (di Andreana d’Aquino)