Coronavirus: Spata (medici Lombardia), vaccini lenti? Non solo ferie, manca personale’/Adnkronos (2)

(Adnkronos) – L’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera ha spiegato in un’intervista che ci sono medici con 50 giorni di ferie arretrate: non si potevano far rientrare in servizio per un vaccino nei giorni festivi. “Questo periodo con le feste – sottolinea Spata – non ha particolarmente agevolato la campagna vaccinale. Aspettiamo i prossimi giorni, speriamo che da domani ci sia questa accelerata. Non possiamo permetterci di aspettare”.
Da domani, la data prevista per la partenza vera e propria della prima fase della campagna, si dovrebbe iniziare con un tasso di 10mila vaccinazioni al giorno. “E’ urgente farlo – aggiunge – perché medici e infermieri si stanno ancora ammalando in tutta Italia, alcuni purtroppo stanno ancora morendo”.
La richiesta della Federazione al Governo, che ancora non ha ricevuto risposta, è quella di vaccinare tutti i medici iscritti all’albo, non solo i dipendenti delle Asst e i medici di base. “Chiediamo che siano vaccinati anche i liberi professionisti, i pensionati che continuano a lavorare, e soprattutto gli odontoiatri. Questo non è previsto dalla normativa nazionale: ci sono dei ‘buchi’, degli aspetti che vanno sistemati”.