**Coronavirus: sindaco Varese, ‘numeri vaccini Lombardia inaccettabili, siamo i peggiori’** (2)

(Adnkronos) – Le tempistiche fornite dall’assessore “sono assolutamente inaccettabili. Da sindaco mi sento in dovere di intervenire, non per fare polemica, ma per dire che questa prospettiva non va proprio bene. Forse a livello lombardo serve una figura in grado di gestire la campagna di vaccinazione covid. Ogni vaccinazione in più fatta al giorno, oltre a salvare vite, ci potrà portare il più velocemente possibile a risollevare il nostro sistema economico e sociale”, argomenta.
I medici e gli infermieri “meritano tutti sicuramente rispetto e riposo per loro e per le loro famiglie. Ma loro sono i primi a volere che le vaccinazioni corrano nella nostra Regione per aiutarli a combattere la pressione sugli ospedali e per fermare il virus. Io tifo per il recupero della Lombardia, come sindaco continuo a dare la disponibilità della nostra amministrazione per aiutare: ai vertici della sanità della nostra città ho già manifestato la più ampia disponibilità nel fornire spazi e ogni aiuto possibile per essere rapidissimi. La vaccinazione è una priorità assoluta”, conclude.