Coronavirus, Papa Francesco senza peli sulla lingua: “fa male vedere che c’è chi pensa alle vacanze”

Papa Francesco ha sottolineato durante l'Angelus di essere rimasto molto addolorato per quelle persone che hanno pensato alle vacanze in questo periodo

SportFair

Parole forti quelle di Papa Francesco in occasione dell’Angelus, tenuto nella mattinata di oggi a Roma. Il Pontefice ha rivelato di essere rimasto molto addolorato nell’aver appreso come numerose persone, in questo periodo difficile, abbiano pensato alle vacanze e non al prossimo.

Papa Francesco
Tomohiro Ohsumi/Getty Images

Parole dure quelle del Santo Padre, che non sono passate inosservate: “ho letto sui giornali una cosa che mi ha rattristato abbastanza: in un paese, non ricordo quale, per fuggire dal lockdown e fare le vacanze bene, sono usciti quel pomeriggio più di quaranta aerei. Ma quella gente, che è gente buona, non ha pensato a coloro che rimanevano a casa? Ai problemi economici di tanta gente che il lockdown ha buttato a terra? Agli ammalati? Soltanto fare le vacanze, fare il proprio piacere. Questo mi ha addolorato tanto“.

LEGGI ANCHE: Federica Pellegrini ‘sposa’ le parole di Papa Francesco

Prendersi cura degli altri

Papa Francesco
Carl Court/Getty Images

Papa Francesco poi si è soffermato sul rispetto per il prossimo, chiedendo ai fedeli di aiutare le persone in difficoltà: “come cristiani rifuggiamo dalla mentalità fatalistica o magica. Sappiamo che le cose andranno meglio nella misura in cui, con l’aiuto di Dio, lavoreremo insieme per il bene comune mettendo al centro i più deboli, gli svantaggiati. Non sappiamo che cosa ci riserverà il 2021 ma ciò che ognuno di noi e tutti insieme possiamo fare è di impegnarci un po’ di più a prenderci cura gli uni degli altri e del creato, la nostra casa comune“.