Coronavirus: Paita (Iv), ‘Arcuri faccia chiarezza su piano vaccini’

Roma, 5 gen. (Adnkronos) – “Ho letto la lettera del commissario Arcuri al Corriere e ci sono aspetti che meritano di essere precisati”. Lo dichiara Raffaella Paita, presidente della Commissione Trasporti della Camera, a proposito della lettera del commissario all’emergenza Domenico Arcuri al ‘Corriere della Sera’.
“Arcuri – continua – sostiene che la partita da circa 470.000 vaccini è arrivata da circa 5 giorni. In realtà, avrebbe forse dovuto precisare che è arrivata con un ritardo legato alle condizioni meteo. Ma considerato che, rispetto a un piano così importante, non si può sprecare un solo giorno, a fine dicembre una nevicata può essere considerata un evento eccezionale? Il piano doveva a nostro avviso prevedere soluzioni logistiche capaci di evitare questo inconveniente”.
“Poi, è successo davvero l’incredibile – prosegue – di fronte alla più grande pandemia dal secolo scorso, arriva il vaccino che tutti aspettavamo e alcune regioni cosa fanno? Appendono il cartello ‘chiuso per ferie’. A guidare la truppa, la Lombardia. Ieri, sono stati iniettati circa 60mila vaccini, cifra però ancora insufficiente per stare dietro alle forniture. Ora, noi chiediamo 6 cose e le chiediamo a chiunque abbia responsabilità su questa vicenda fondamentale per la vita degli italiani e la ripresa economica del Paese: 1. un ulteriore incremento – ed è compito del commissario garantirlo – delle vaccinazioni giornaliere; 2. chiarezza sulle siringhe, perché alcune regioni lamentano l’arrivo di materiale sbagliato: anche in questo caso il commissario chiarisca se è vero o no”.