Coronavirus: Miccichè (Fi), ‘Governo ci punisce perché non siamo schierati con loro’

Palermo, 6 gen. (Adnkronos) – “Il governo nazionale deve capire che quando tra il governo e le regioni viene richiesta lealtà tra le istituzioni non si intende solo la lealtà della Regione nei confronti dello Stato, ma anche la lealtà dello Stato nei confronti della Regione. Io credo che quando ci hanno fatto chiudere a marzo, in Sicilia, facendoci un danno colossale senza che fosse necessario, è stato un disastro”. Lo ha detto il Presidente dell’Assemblea regionale siciliana Gianfranco Miccichè.
“Oggi lo Stato anziché cercare di trovare una soluzione, dandoci una mano per il danno che cha creato, continua ad avere un atteggiamento di ‘punizione’ nei confronti delle Regioni perché facciamo parte delle regioni che non sono schierate con loro. Questo è quello che appare”, dice.
E sul Recovery Plan: “Oggi non è facile capire quello che arriva da Roma e dall’Europa, questa è la verità. Perché eravamo certi che due settimane fa sarebbe stata approvata la rimodulazione dei fondi europei iper cui avremmo potuto fare delle leggi e invece ci siamo dovuti fermare perché i soldi non sono mai arrivati. Ora c’è un incontro venerdì prossimo a Roma e speriamo che arrivino. Ma la situazione è troppo ingarbugliata”.