Coronavirus, turisti beccati senza mascherina a Bali: la polizia li punisce con… 50 flessioni in strada [VIDEO]

Le persone che non indossano la mascherina in Indonesia vengono costrette a svolgere dalle 15 alle 50 flessioni in strada, come accaduto ad alcuni turisti

L’emergenza Coronavirus sta mettendo in ginocchio anche l’Indonesia, che già da agosto 2020 ha reso obbligatorio l’uso della mascherina anche all’aperto. A Bali però non è raro vedere gente sprovvista di dispositivi di protezione, soprattutto i turisti, che arrivano sull’isola senza rispettare le importanti norme igieniche. Per questo motivo, la polizia indonesiana è spesso intervenuta per punire i trasgressori sia con multe che con… flessioni.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il premier Conte vuole portare in tribunale le aziende farmaceutiche

Le flessioni

Chi non indossa la mascherina a Bali è costretto a pagare una multa di 100.000 rupie indonesiane (circa 6 euro), ma chi non ha i soldi viene costretto dalle forze dell’ordine a fare dalle 15 alle 50 flessioni in strada. Chi non indossava una mascherina ne ha dovute fare fino a 50, quelli che ne indossavano una in modo improprio sono stati puniti con 15. Ecco il video che ritrae alcuni turisti a svolgere flessioni: