Coronavirus: fasce con soglie più basse in nuovo Dpcm, Conte ‘impennata contagi’/Adnkronos

Roma, 11 gen. (Adnkronos) – Resta il modello per fasce con l’abbassamento delle soglie. Scatterà prima quindi l’ingresso in zona arancione o rossa: Rt 1 per arancione, 1.25 per la zona rossa. Ma si pensa anche “di intervenire anche sugli indici di rischio per facilitare gli ingressi in arancione, ad esempio le Regioni a rischio alto”. Sarebbe stata invece tolta dal tavolo l’ipotesi -avanzata da Cts e Iss e sui le regioni si sono dette contrarie- di far scattare la zona rossa con 250 casi ogni 100mila abitanti.
E poi: verso lo stop per l’asporto per i bar dalle 18 come misura anti-movida con la richiesta degli enti locali di ristori certi per le categorie costrette a chiudere. Ed inoltre stop alla mobilità tra le regioni, anche se gialle. Sono alcuni punti dello schema del nuovo Dpcm discusso oggi in una riunione tra il governo, Regioni, Anci e Upi con i ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza.
Mercoledì il ministro della Salute sarà in Parlamento ed è poi prevista una nuova riunione giovedì con gli enti locali “per tirare le fila”. Il nuovo testo mantiene un’impostazione rigorosa. E oggi lo stesso premier Giuseppe Conte ha motivato così la necessità di essere prudenti: “Sta arrivando una impennata dei contagi, dopo Gran Bretagna, Irlanda Germania, sta arrivando anche da noi e non sarà facile, dobbiamo fare ancora dei sacrifici”.