Coronavirus: D’Incà, ‘crisi rischio enorme per tenuta Paese’

Roma, 12 gen. (Adnkronos) – “La nuova stesura del #RecoveryPlan presenta moltissimi miglioramenti. Voglio ringraziare il Presidente Giuseppe Conte e i ministri che vi hanno lavorato e che hanno saputo conciliare e sintetizzare gli spunti e le proposte giunte da più parti. Adesso dovrà essere approvato in Consiglio dei ministri e poi andrà in Parlamento dove potrà essere ulteriormente migliorato”. Lo scrive su Facebook il ministro ai Rapporti col Parlamento Federico D’Incà, mettendo in guardia da una possibile crisi di governo.
“Intanto, solo nel mese di gennaio, dobbiamo approvare un nuovo dpcm con le nuove misure di contrasto al #Covid19 che entrerà in vigore dopo il 16 gennaio, predisporre uno scostamento di bilancio per sostenere un nuovo decreto per erogare i ristori a chi ha subito cali di fatturato, dobbiamo provvedere ad una proroga dello stato d’emergenza che vada oltre il 31 gennaio. Sono tutte scadenze inderogabili, non ci possiamo permettere incidenti di percorso, gli italiani non capirebbero una crisi di governo in questo momento. è un enorme rischio per la gestione delle misure anti covid, è un enorme rischio per i provvedimenti a sostegno del nostro tessuto economico, è un enorme rischio per la tenuta sociale del Paese. Ognuno deve fare la sua parte”, conclude.