Coronavirus: da regioni ok a impianto Dpcm, chiesti ristori certi (2)

(Adnkronos) – Nel merito delle varie ipotesi per il nuovo Dpcm illustrate da Speranza, c’è stato una sostanziale condivisione. Stefano Bonaccini è d’accordo con l’idea della zona bianca e Antonio Decaro ha dato un via libera a nome dei sindaci: “Ok alle misure, nessun motivo ostativo”. Ma su stop asporto dopo le 18, Decaro ha chiesto sia per le bevande e non per gli alimenti.
Il presidente della regione Toscana, Eugenio Giani, ha dato atto al governo, a quanto si apprende, “che la stretta nei 14 giorni delle festività è stata efficace, anche vedendo quello che sta succedendo nel resto dell’Europa”. Giani ha quindi chiesto un’accelerazione sui vaccini. “Abbiamo la possibilità di farne molti di più, sollecitiamo le aziende attraverso Arcuri”.
Il presidente della regione Campania, Vicenzo De Luca, sarebbe più propenso a una zona arancione nazionale: “Condivido nella sostanza la relazione di Speranza” ma sarebbe meglio mantenere una “linea di prudenza su tutto il territorio con una zona arancione nazionale con strette ulteriori eventualmente”.