Coni: Salvini, ‘folle Italia a Tokyo senza bandiera e rischiare Olimpiadi Milano-Cortina’

Roma, 11 gen. (Adnkronos) – “Mi aspetto che il governo decida” per garantite l’autonomia del Coni come chiesto dal Cio, perchè “sarebbe folle che l’Italia, per altri litigi all’interno del governo, pagasse, anche dal punto di vista delle Olimpiadi, che il massimo per qualunque sportivo”, senza poter presentarsi con la bandiera e l’Inno ai Giochi di Tokyo. Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini, ospite della trasmissione ‘La politica nel pallone’ su Gr Rai Parlamento.
“Non è un mistero -ha ricordato il leader del Carroccio- che tutto è bloccato perchè Pd e Cinquestelle la vedono in maniera diversa. Mi auguro che entro sedici giorni il governo, almeno su questo, si prenda la responsabilità di decidere, perchè sarebbe folle che l’Italia non potesse partecipare come Italia alle Olimpiadi di Tokyo e doppiamente folle mettere in discussione una grande conquista come le Olimpiadi Milano-Cortina 2026, che non saranno solo un grande evento sportivo, ma porteranno sul territorio italiano, da Nord a Sud, un indotto di almeno 5 miliardi di euro di incassi e porteranno investimenti su strade, ferrovie, impianti sportivi che altrimenti ci sogneremmo”.
“Penso -ha concluso Salvini- che si possa tutelare l’autonomia dello sport, che è sacrosanta, con una gestione più collegiale rispetto al passato, coinvolgendo soprattutto le federazioni e le associazioni di base”.