Coraggio e personalità, Justin Laevens fa coming out: è il primo nel mondo del ciclismo maschile

Justin Laevens, atleta belga di 20 anni, ha deciso di uscire allo scoperto e di fare coming out: è la prima volta che succede nel mondo del ciclismo maschile

Un passo coraggioso, una scelta compiuta su suggerimento dei propri genitori, che lo hanno spinto a fare coming out per aiutare anche coloro che non hanno ancora trovato la forza di uscire allo scoperto.

Justin Laevens è il primo nel mondo del ciclismo maschile a dichiarare la propria omosessualità, parlando senza filtri nel corso di un’intervista con la testata sportnu alla vigilia del campionato belga di ciclocross. La prima gara si svolgerà domani e, in vista di questo appuntamento, il talento fiammingo di 20 anni ha compiuto questo importante passo.

Le parole di Laevens

Niente più paura, solo coraggio e forza di volontà per Justin Laevens, che ha rivelato la propria omosessualità: “nel mondo dello sport è difficile uscire allo scoperto. Voglio essere un esempio per tutti coloro che sono ancora rintanati nel loro guscio. Ci pensavo da due anni. E’ stato un grande passo. I miei genitori mi hanno molto incoraggiato. Avevo particolarmente paura delle reazioni degli altri corridori o dei team più grandi, temevo che mi avrebbero guardato con occhi diversi, ma non credo che andrà male. Io non conosco altri gay, ma penso che ci siano. Spero che il mio esempio possa dare il coraggio anche a chi ancora si nasconde“.