CNH-I: contatti Faw-Iveco, sindacati chiedono incontro per garanzie

Roma, 7 gen. – (Adnkronos) – Si è tenuto oggi l’incontro chiesto dai sindacati con CNH Industrial per ricevere chiarimenti sulle notizie circa i contatti con il gruppo cinese FAW per le attività relative ad Iveco. Lo comunicano le organizzazioni sindacali Fim Fiom Uilm Fismic UglM AqcfR spiegando che in questo primo incontro è “stato confermato che è in corso una trattativa preliminare con FAW relativamente a Iveco, anche se sono oggetto di definizione sia il perimetro sia le modalità della operazione che possono essere di natura societaria o industriale”. “Data l’importanza della vicenda e le preoccupazioni emerse, come sindacato abbiamo chiesto di essere pienamente informati e coinvolti in modo tempestivo” continua la nota sindacale che ricorda come “purtroppo le aziende che fondano profonde radici nel tessuto industriale ed economico nel nostro paese e che rappresentano una eccellenza in settori strategici come la mobilità e le motorizzazioni, sono oggetto sempre più spesso di acquisizioni straniere” che però comportano “potenziali rischi occupazionali ed industriali e un conseguente impoverimento del Paese, che rappresentano la massima priorità sindacale”.
“Sul lungo periodo si può porre inoltre un problema di prospettive industriali e occupazionali che deve interessare non solo il sindacato, ma tutto il sistema Paese” osservano i sindacati, ricordando come “il piano industriale oggetto di recente accordo rappresenta inoltre per noi il punto di partenza di qualsiasi confronto, ma siamo consapevoli che già solo una eventuale separazione fra Iveco e FPT potrebbe avere ricadute negative su di esso”. Di qui la richiesta di “un confronto, anche in sede istituzionale, con i vertici della multinazionale”.