**Cinema: Kate Winslet, ‘bullizzata dai media dopo Titanic, è stato orribile’** (2)

(Adnkronos) – La Winslet, com’è noto, non ha sfruttato la popolarità raggiunta con ‘Titanic’ per continuare ad ottenere ruoli appariscenti in film di successo, perseguendo invece la strada di produzioni indipendenti per affinare la sua arte. “Stavo ancora imparando a recitare, sentivo di non essere pronto per fare molti grandi lavori a Hollywood”, dice l’attrice. “Non volevo fare errori e saltare tutto, volevo esserci per la lunga partita. Ho cercato strategicamente di trovare piccole cose in modo da poter capire un po ‘meglio il mestiere e mantenere un certo grado di privacy e dignità”.
L’attrice aggiunge che dopo aver avuto sua figlia, all’età di 25 anni, ‘l’esame’ della stampa nei suoi confronti è scemato, e lei stessa ha cominciato a darle meno attenzione concentrandosi su sua figlia. “Tutta quella roba è evaporata un po'”, sottolinea. La Winslet ha in seguito recitato di nuovo per Cameron, questa volta nei sequel di ‘Avatar’, rivelando di aver girato due dei film uno dopo l’altro. La Winslet è considerata una delle favorite all’Oscar quest’anno per il suo ruolo da protagonista in ‘Ammonite’ di Francis Lee.