Un cane fa invasione di campo in Bolivia, uno dei giocatori lo adotta: la bella storia di ‘Cachito’

Durante una partita in Bolivia, un cane ha fatto invasione di campo tenendo in bocca uno scarpino: lo ha portato fuori lo stesso giocatore che dopo lo ha adottato

Una bella storia arriva dalla Bolivia, con protagonista un bel cane che lo scorso 24 dicembre ha fatto invasione di campo durante il match tra The Strongest e Nacional Potosi.

Nel corso della ripresa, con il risultato di 2-0 a favore dei padroni di casa, l’animale si è lanciato in campo con uno scarpino in bocca, giocando come se si trovasse in un parco. In molti hanno provato a catturarlo, finché non ci è riuscito Raul Castro, che ha immediatamente instaurato un bel feeling con il cane.

L’adozione

A distanza di qualche settimana, ecco il bel retroscena: Raul Castro ha deciso di adottare il cane, evitando che finisse in un canile con il serio rischio di non trovare una famiglia. A rivelare la storia ci ha pensato Fernando Marteli, annunciando come il suo compagno di squadra abbia deciso di portare a casa ‘Cachito‘, il cane dell’invasione di campo. Davvero un bellissimo gesto quello di Raul Castro che, grazie ad una partita di calcio, ha trovato un nuovo amico.