Brutta caduta per Sofia Goggia, incidente assurdo sulla pista turistica di Garmisch: portata via in barella

Brutta caduta per Sofia Goggia a Garmisch, la sciatrice azzurra è stata portata via in barella dopo una scivolata che l'ha vista protagonista sulla pista turistica

SportFair

Brutta caduta per Sofia Goggia a Garmisch, la sciatrice italiana è stata portata via in barella in seguito ad un incidente avvenuto mentre scendeva a valle sulla pista turistica che affianca la ‘Kandahar‘.

Foto di EPA/Philipp Guelland / Ansa

La bergamasca, che stava rientrando dopo aver avuto la notizia del rinvio del SuperG di oggi, è rovinata al suolo durante la discesa procurandosi probabilmente un serio infortunio. Non ci sono al momento notizie ufficiali, ma pare che le conseguenze della caduta di Sofia Goggia siano serie, a pochi giorni peraltro dai campionati del mondo di Cortina.

LEGGI ANCHE: Sofia Goggia suona la nona, trionfo azzurro nella discesa di St. Anton

La nota della FISI

Questa la nota della FISI dopo la caduta di Sofia Goggia: “Sofia Goggia è rimasta vittima di una caduta sulla pista di rientro che portava a valle le concorrenti del supergigante femminile che è stato annullato sulla pista tedesca di Garmisch a causa della nebbia. La campionessa olimpica bergamasca ha riportato un trauma distorsivo al ginocchio destro e si sta recando a Milano per essere sottoposta ad accertamenti da parte della Commissione Medica FISI“.

SuperG rinviato a domani

Foto di Alessandro Della Valle / Ansa

La nebbia che ha stazionato per tutta la mattinata nella parte bassa della pista ha costretto gli organizzatori del quinto supergigante femminile della stagione di Coppa del mondo a Garmisch a posticipare la gara a lunedì 1 febbraio alle ore 10.50. Dopo due tentativi effettuati di rinviare la gara alle 11.30 e successivamente alle 13.30 per evitare concomitanza con lo slalom maschile di Chamonix, è stata constatata l’impossibilità a mandare regolarmente in onda la competizione. L’Italia sarà presente con Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni, Nadia Delago, Francesca Marsaglia, Roberta Melesi e Laura Pirovano.