Bimba morta a Palermo, la sorellina svela: “aveva già fatto davanti a me il gioco dell’asfissia”

La sorellina della bimba morta a Palermo ha rivelato come quest'ultima avesse già provato davanti a lei il gioco dell'asfissia, lo stesso che poi l'ha uccisa

SportFair

Proseguono le indagini della Procura di Palermo sulla bimba morta a Palermo, deceduta dopo essersi stretta al collo una corda probabilmente per partecipare a una challenge su TikTok. Antonella Sicomero, questo il nome della bambina, pare che avesse già tentato questo gioco dell’asfissia in passato davanti alla sorellina, salvo lasciar poi cadere quel tentativo nel nulla.

La rivelazione della sorellina

Interrogata dagli inquirenti, la sorellina della bimba morta a Palermo ha sottolineato come Antonella avesse provato a stringersi una cintura attorno al collo, salvo poi toglierla e non parlare più di quel gioco con la sorella. Una rivelazione inserita all’interno di una dichiarazione molto confusa e piena di non ricordo, che potrebbe comunque aiutare gli inquirenti visto che il 19 gennaio fu proprio la sorellina di Antonella a dire ai genitori: “ha fatto il gioco dell’asfissia“.