Auto: in 2020 in Germania mercato -19%, torna sotto quota 3 mln

Berlino, 8 gen. – (Adnkronos) – Nonostante una fine anno ‘effervescente’ grazie all’Iva ridotta per favorire i consumi (+10% le vendite di dicembre per 311.394 vetture) il mercato automobilistico tedesco ha chiuso il 2020 con una perdita di quasi un quinto dei volumi rispetto al 2019, tornando sotto quota 3 milioni (per l’esattezza a 2.917.700 unità vendute, -19%). Sono dati pesanti quelli che l’Associazione dell’industria automobilistica tedesca (VDA) ha diffuso oggi e che confermano l’impatto della pandemia sul principale mercato europeo.
Guardando alla tipologia dei modelli venduti si conferma l’ascesa dei Suv, che nel 2020 hanno rappresentato oltre un quinto delle vendite totali. Ma nel 2020 anche i camper hanno ritrovato popolarità presso la clientela tedesca dal momento che le restrizioni anti-coronavirus hanno limitato le opzioni per le vacanze, spingendo a spostamenti interni. “Ci aspettiamo una ripresa del mercato automobilistico tedesco nel 2021. Tuttavia, è improbabile che l’elevato livello pre-coronavirus venga raggiunto”, ha detto il presidente della VDA Hildegard Mueller.
Dati ancora più negativi per la produzione automobilistica nazionale scesa nel 2020 a 3,5 milioni di unità, – 25% rispetto all’anno precedente , un valore che rappresenta il livello più basso degli ultimi 45 anni. Le esportazioni si sono sviluppate in modo simile alla produzione: se a dicembre sono state consegnate a clienti in tutto il mondo 219.400 auto (dato stabile sul 2019) per l’intero 2020 l’export segna – 24% a quota 2,63 milioni.