Unicredit: con Bei altri 500 mln per medie imprese per emergenza Covid

Milano, 23 dic. (Adnkronos) – Unicredit e Bei, la Banca Europea per gli Investimenti hanno siglato un accordo che mette a disposizione nuove risorse per garantire la tenuta dell’economia colpita dagli effetti della pandemia e stimolare la ripresa. Bei fornirà a Unicredit e Unicredit Leasing risorse addizionali per 250 milioni di euro dedicati alle imprese a media capitalizzazione, tra 250 e 3mila dipendenti. La banca si è impegnata a raddoppiare tale importo con fondi propri, per un totale di 500 milioni di prestiti. La nuova linea di credito, finalizzata a fronteggiare l’emergenza in corso, prevede sia il finanziamento di nuovi progetti d’investimento, sia la copertura del fabbisogno di capitale circolante.
Gli interventi sono destinati ad aziende localizzate su tutto il territorio italiano e attive in tutti i settori produttivi come agricoltura, artigianato, industria, commercio, turismo e servizi. Sarà possibile finanziare il capitale circolante necessario per l’attività operativa e gli investimenti in beni materiali e immateriali. Escluse dall’accordo le sole operazioni puramente finanziarie o immobiliari.
I finanziamenti potranno avere durata fino a 12 anni con un valore massimo di fondi Bei di 12,5 milioni in caso di progetti di investimento o circolante con valore inferiore a 25 milioni di euro e fino al 50% per progetti di investimento il cui valore sia compreso tra 25 e 50 milioni.