Ue: Conte, ‘rafforzare sanità e rilanciare scuola, puntiamo su bellezza Italia’

Roma, 7 dic. (Adnkronos) – La transazione energetica, la scuola, la cultura, la bellezza del nostro Paese, la riforma della giustizia e della P.A.. E ancora la sanità, su cui investire per rimettere in piedi il paese e vincere la sfida che ci attende. Questi alcuni capisaldi indicati dal premier Giuseppe Conte, nella premessa che accompagna il piano nazionale di ripresa e resilienza entrato in Cdm.
“La modernizzazione dell’economia comporta il completo abbandono di paradigmi produttivi ormai superati per passare pienamente a una economia della conoscenza – scrive il presidente del Consiglio – Questo richiede prima di tutto e soprattutto competenze e quindi di concentrare gli sforzi sulla scuola, sugli studi superiori e professionalizzanti, sulla ricerca, sulla formazione. In secondo luogo, vogliamo rimuovere i principali ostacoli che impediscono al Paese e al suo ricco tessuto imprenditoriale di crescere come sa e può fare. Questo vuol dire innanzitutto affrontare con determinazione alcune riforme essenziali: quella della giustizia civile e penale, per garantire un’effettiva tutela dei diritti e degli interessi attraverso procedimenti snelli e processi rapidi; quella della Pubblica amministrazione, che si realizzerà anche grazie a un ampio ed efficace ricorso alle tecnologie digitali, riorganizzando di conseguenza l’offerta di servizi ai cittadini”.