Trema ma poi si salva, l’Inter vince a Cagliari dopo aver rischiato il naufragio

L'Inter non sforna una buona prestazione a Cagliari ma porta a casa i tre punti, Conte tira un sospiro di sollievo e resta al secondo posto in classifica

Montagne russe a Cagliari, ma alla fine è l’Inter ad esultare dopo una partita tutt’altro che positiva. I nerazzurri prima soffrono maledettamente, per poi salvarsi nel finale con un tris che permette ad Antonio Conte di respirare.

Cagliari
Enrico Locci/Getty Images

L’acuto di Sottil mette in salita il match della Sardegna Arena per i nerazzurri, che impiegano oltre un’ora per riuscire a riacciuffare il Cagliari, prima di chiudere i conti e rimanere ancorati al secondo posto in classifica. I fantasmi di San Siro sono rimasti sulla testa di Conte per più di un tempo e mezzo, prima che Barella li scacciasse con il più classico gol dell’ex. Da quel momento in poi l’allenatore nerazzurro è tornato a respirare, tirando un definitivo sospiro dopo il gol di D’Ambrosio, seguito dal tris di Lukaku.

Quarta vittoria consecutiva

Conte
Enrico Locci/Getty Images

Una partita tutt’altro che positiva quella dell’Inter, che nonostante la paura riesce a centrare la quarta vittoria consecutiva in campionato, dimenticando l’eliminazione dalla Champions League. Lo scudetto è diventato l’unico obiettivo dei nerazzurri, che non possono assolutamente sbagliare nessun incontro, per rimanere vicini al Milan e provare a sfruttare ogni passo falso dei rossoneri. Il cammino procede spedito, anche se adesso arriva un test importante contro il Napoli, che stabilirà se quest’Inter è davvero la candidata principale a vincere lo scudetto.