Formula 1, i team principal votano i migliori piloti del 2020: Mattia Binotto però se ne tira fuori

I team principal hanno votato la top-10 dei piloti relativa alla stagione 2020, ma Mattia Binotto ha deciso di non partecipare alle votazioni

Concluso il Mondiale 2020 di Formula 1, è arrivato il momento di tracciare il bilancio di una stagione anomala, che ha dovuto fare i conti con il Coronavirus.

Quinn Rooney/Getty Images

Diciassette gare tutte vissute con il cuore in gola, temendo che qualcosa andasse storto e tutto potesse saltare da un momento all’altro. Per fortuna, il calendario si è concluso senza intoppi e, come di consueto, i team principal della Formula 1 hanno votato la propria top-10 riguardante i piloti, assegnando un sistema di punteggio uguale a quello previsto per le gare: 25-18-15-12-10-8-6-4-2.

LEGGI ANCHE: Nicolas Todt sbotta: “Ferrari ostaggio della mia famiglia? E’ ridicolo”

Binotto rinuncia

Mark Thompson/Getty Images

Tutti i team principal hanno votato ad eccezione di Mattia Binotto, che non ha voluto esprimere la propria preferenza al contrario dei suoi colleghi: Toto Wolff (Mercedes), Cyril Abiteboul (Renault), Christian Horner (Red Bull), Andreas Seidl (McLaren), Franz Tost (Alpha Tauri), Simon Roberts (Williams), Gunther Steiner (Haas), Otmar Szafnauer (Racing Point) e Frederic Vasseur (Alfa Romeo). Una scelta che il numero uno della Gestione Sportiva Ferrari non ha motivato, comportando delle conseguenze per i propri piloti.

La top-10 dei team principal

Hamilton
Peter Fox/Getty Images

Ovviamente il pilota più votato non poteva che essere Lewis Hamilton, riuscito a totalizzare ben 171 punti. Alle sue spalle Max Verstappen con 156 e Charles Leclerc con 132, per un podio identico rispetto al 2019. Quarta posizione per Daniel Ricciardo, seguito da Sergio Perez e dal sorprendente George Russell, abile a raccogliere ben 75 punti. Alle sue spalle la coppia McLaren con Lando Norris davanti a Carlos Sainz, mentre chiudono appaiati al nono posto Valtteri Bottas e Pierre Gasly. A sorprendere è senza dubbio l’assenza di Sebastian Vettel, che paga l’assenza di Binotto dai votanti e un anno davvero disastroso.