Formula 1, i test di Abu Dhabi scatenano un putiferio: duro scontro tra McLaren e Ferrari

Duro scontro tra Ferrari e McLaren per quanto riguarda i test di Abu Dhabi, il team principal della scuderia di Woking non vuole che Sainz giri con la SF1000

SportFair

Il Mondiale 2020 di Formula 1 regala in questo week-end il GP di Sakhir, ma le scuderie si azzannano per i test di Abu Dhabi, in programma il prossimo 15 dicembre, due giorni dopo l’ultimo GP che chiuderà la stagione 2020 allo Yas Marina Circuit.

Joe Portlock/Getty Images

Una sessione che nasce per permettere ai giovani piloti di prendere confidenza con le monoposto di Formula 1, ma la FIA ha dato il via libera alla Renault di far girare Fernando Alonso, scatenando dunque la reazione piccata delle altre scuderie. Non è un mistero infatti che i team che cambieranno piloti nel 2021 vogliano anticipare i tempi, ma questo ha creato solo scontri.

Battaglia McLaren-Ferrari per Sainz

Sainz
Pool/Getty Images

Non è un mistero che la Ferrari voglia far girare Carlos Sainz sulla SF1000 ai prossimi test di Abu Dhabi, lo ha ammesso anche il pilota spagnolo in conferenza stampa, ma la McLaren si è opposta, appellandosi alle regole. Duro il commento di Andreas Seidl, team principal della scuderia di Woking: “le regole sono chiare e andrebbero rispettate, è un test per piloti giovani e quindi Carlos non può guidare la Ferrari ad Abu Dhabi. Noi ben consci che non potevamo provare con un pilota in attività, abbiamo deciso di rinunciare a questi test e non approfitteremo per chiedere che Ricciardo li faccia“.