MotoGp, i vertici del Team Petronas esaltano i tifosi di Valentino Rossi: “sarà molto veloce nel 2021”

Il team principal e il direttore sportivo di Petronas hanno ammesso come Valentino Rossi sarà molto veloce nel 2021, facendo sorridere i tifosi del Dottore

Valentino Rossi si prepara a riassaporare la sensazione di correre con un team non ufficiale in MotoGp, una situazione che non capitava da oltre 20 anni.

Rossi e Lorenzo
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Una sfida ancora più elettrizzante per il Dottore, che avrà comunque a disposizione una Yamaha ufficiale nonostante corra con il Team Petronas. L’obiettivo principale è quello di tornare presto al successo, uno step fondamentale per poter magari poi tentare l’assalto al decimo titolo mondiale, coronando così una carriera storia. Non sarà facile considerando gli agguerriti avversari, ma l’assenza di Marc Marquez per infortunio potrebbe agevolargli il compito.

LEGGI ANCHE: MotoGp, il curioso regalo di Valentino Rossi a Razali [FOTO]

La soddisfazione di Razlan Razali

Razlan Razali
Foto Getty / Mirco Lazzari gp

L’arrivo di Valentino Rossi al Team Petronas ha ricevuto la benedizione di Razlan Razali, team principal della squadra, che ha sottolineato come ci sarà una grande armonia nel box: “Valentino Rossi qui avrà un’atmosfera molto diversa, perché siamo una vera famiglia e corriamo in tutte e tre le categorie, sostenendoci a vicenda. Spero di imparare molto da lui e allo stesso tempo sono sicuro che anche lui potrà imparare qualcosa da noi. Quindi penso che il prossimo anno sarà molto emozionante“.

Le parole del ds Stigefelt

Valentino Rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Entusiasta dell’arrivo di Valentino Rossi anche Johan Stigefelt, nuovo direttore sportivo del Dottore, convinto del fatto che il pesarese possa tornare subito ad essere competitivo: “l’arrivo di Valentino sarà una sensazione incredibile, diversa, perché viene da una squadra ufficiale. E’ passato molto tempo dall’ultima volta che ha corso con un team satellite, quindi lo sosterremo e speriamo che si senta a suo agio. Penso che se lo faremo sarà molto veloce“.