Sud, Angeletti (Intesa Sp): “Rafforzare la formazione delle donne laureate”

Roma, 9 dic. (Adnkronos) – “Il capitale umano del Mezzogiorno incontra grandi limiti: poco più della metà degli adulti ha conseguito il diploma di scuola di secondo grado e un adulto su sei ha raggiunto la laurea. C’è poi il fenomeno della migrazione, che depaupera il territorio da risorse qualificate. Il progetto che presentiamo oggi è partito pochi giorni fa e ha l’obiettivo di rafforzare e stimolare la formazione dei giovani laureati, soprattutto le donne, in materie tecniche e scientifiche”. Così Paola Angeletti, chief operating officer di Intesa Sanpaolo, nel corso dell’incontro organizzato dal gruppo bancario ‘Il ruolo delle donne nello sviluppo del Sud Italia’, presentando il progetto ‘Yep – Young Women Empowerment Program’, realizzato da Intesa Sanpaolo in collaborazione con la Fondazione Ortygia Business School per favorire la crescita personale e professionale di 40 studentesse universitarie di facoltà Stem del Sud Italia.
Si tratta, ha spiegato, “di un’iniziativa che vuole rispondere all’esigenza che nasce dal disallineamento tra la domanda e l’offerta di lavoro. Questo – ha detto ancora Angeletti – rende cruciale e strategico il campo della formazione, tanto più in una situazione in cui i cambiamenti sono più veloci. Le lauree Stem sono prevalentemente maschili e quindi il tema importante è riallinearle con le donne”.
Secondo Angeletti, “è importante stimolare progetti che favoriscano in prospettiva il lavoro delle donne” perché “non possiamo permetterci di lasciare a casa metà della popolazione o – ha aggiunto – metà dei talenti che abbiamo in Italia. Serve incoraggiare l’istruzione delle ragazze, anche indirizzandole verso facoltà che in prospettiva sono le più richieste, superando le perplessità delle famiglie, quelle sociali e delle ragazze stesse”, ha concluso.