Scuola: Nobili (Iv), ‘preoccupati da ritardi su tpl, governo non può sbagliare’

Roma, 28 dic. (Adnkronos) – Dal nostro punto di vista, innanzitutto, il fatto che dal 7 gennaio non si riuscirà a mantenere l’obiettivo stabilito del rientro a scuola del 75% dei nostri ragazzi ma che il 50% di loro dovrà continuare con la didattica a distanza é già una sconfitta”. Così Luciano Nobili, capogruppo di Italia Viva in Commissione Trasporti alla Camera, a proposito dell’audizione della ministra De Micheli chiesta da Iv.
“Anche perché – continua – il nostro obiettivo non può che essere quello di riportare a scuola tutti i nostri ragazzi. Parliamo di studenti che hanno accumulato fino a 8 mesi di mancata scuola in presenza. Non nascondiamo la nostra preoccupazione in vista del 7 gennaio: intanto perché fino a oggi il riempimento dei mezzi solo fino al 50% della capienza nelle ore di punta, é rimasta lettera morta. E poi perché le risposte che stanno arrivando dai vari tavoli provinciali di coordinamento, nonostante il grande impegno dei prefetti, sono molto disomogenee”.