Scrittori: famiglia di Roald Dahl si scusa, ‘Condanniamo sue posizioni antisemite’ (2)

(Adnkronos) – Le osservazioni antisemite per le quali lo scrittore si era rifiutato di scusarsi in vita hanno continuato a creare turbamento nella comunità ebraica.
Nel 2016 la Royal Mint, la Zecca reale della Gran Bretagna, si rifiutò di emettere una moneta commemorativa per celebrare il centenario della nascita d Dahl proprio a causa delle sue opinioni antisemite. Il verbale della riunione della commissione incaricata degli anniversari della Royal Mint decise di non onorare il narratore perchè il suo nome era “associato all’antisemitismo e per questo non è considerato come un autore di altissima reputazione”. Il vicepresidente del consiglio di amministrazione della Royal Mint, Amanda Bowman, dichiarò all’epoca: “La Zecca reale ha avuto assolutamente ragione a respingere l’idea di una moneta commemorativa per Roald Dahl. Molte delle sue espressioni erano senza ambiguità antisemite. Può essere stato un grande scrittore per bambini, ma era anche un razzista e questo va tenuto presente”.