Scrittori: domani Edna O’Brien compie 90 anni, sempre dalla parte delle ragazze

Roma, 14 dic. – (Adnkronos) – La scrittrice irlandese Edna O’Brien, una delle voci letterarie più importanti della seconda metà del XX secolo, compie domani 90 anni. E’ nata a Tuamgraney il 15 dicembre 1930 e si è trasferita a Londra negli anni ’60. I suoi romanzi drammatici hanno denunciato con forza l’arretratezza e la disperazione dell’Irlanda rurale.
O’Brien ha esordito con “Ragazze di campagna” (1960), le cui protagoniste lasciano il ristretto ambiente di provincia per conoscere la vita di Dublino. Gli stessi personaggi compaiono in “La ragazza dagli occhi verdi” (1962) e “Ragazze nella felicità coniugale” (1963). I tre romanzi formano una trilogia in cui si seguono le vicende di due amiche, Caithleen e Baba, dai giorni della fanciullezza a quelli della giovinezza, con l’esperienza del matrimonio, dell’abbandono, della solitudine, ma anche del finale trionfo, soprattutto di Caithleen, sui condizionamenti e i pesanti pregiudizi della società del suo tempo, sia in Irlanda sia in Inghilterra, caratterizzata da bigottismo e gretto maschilismo. I tre romanzi sono stati ripubblicati in unico volume con l’aggiunta di un’appendice sulle vicende delle due protagoniste, divenute popolarissime in Irlanda, anche in seguito alla versione cinematografica di “The country girls” (1984).
Oltre che romanzi – tra cui spicca “Uno splendido isolamento” (1994), sull’incontro di una vedova solitaria con un terrorista dell’Ira in fuga – è autrice di saggi, testi teatrali e raccolte di racconti. Einaudi di recente ha pubblicato in italiano “Oggetto d’amore” (2016), un’antologia dei suoi migliori racconti, “Tante piccole sedie rosse” (2017 e 2018), “Un feroce dicembre” (2018 e 2019), “Uno splendido isolamento” (2019) e “Ragazza” (2020).