Russia: caso Navalny, da Mosca nuove misure restrittive contro personalità Ue

Mosca, 22 dic. (Adnkronos) – La Russia ha introdotto misure restrittive contro personalità dell’Unione europea in risposta alle “sanzioni anti russe” varate a Bruuxelles in connessione all’avvelenamento di Aleksei Navalny.
Viene così esteso il numero delle personalità e delle istituzioni colpite dal bando all’ingresso in Russia, ha reso noto il ministero degli Esteri. Diplomatici di Germania, Francia e Svezia (i Paesi in cui si trovano i laboratori che hanno confermato l’impiego del Novichok, ndr) sono stati convocati al ministero degli Esteri “in relazione all’introduzione delle sanzioni europee”.
“Le persone che compaiono nella lista sono responsabili per aver rafforzato le sanzioni anti russe dell’Unione europea”, precisa la nota del ministero.