**Roma: zuffa con maxi assembramento al Pincio, ipotesi organizzata sui social**

Roma, 6 dic. (Adnkronos) – I carabinieri indagano per ricostruire quanto accaduto ieri pomeriggio intorno alle 18 sul piazzale del Pincio a Roma. In particolare gli investigatori stanno cercando di capire se il maxi assembramento di ragazzi, per lo più minorenni, sia stato casuale o se sia stato organizzato tramite il tam tam sui social.
Secondo le informazioni raccolte, due ragazzi, che in passato avevano avuto alcuni dissidi, si sono incontrati sul piazzale e hanno cominciato a insultarsi. Entrambi erano sul posto con le loro comitive che si sono ammassate per riprendere con il telefonini il diverbio, degenerato per alcuni istanti anche in calci e pugni tra alcuni ragazzi, secondo quanto si vede da alcuni video postati sui social. Alcuni di loro erano senza mascherine o con le mascherine abbassate.
Sul posto sono intervenute le pattuglie dei carabinieri ma i partecipanti al maxi assembramento si erano già dispersi, allontanandosi una parte in direzione di villa Borghese e una parte verso piazza Popolo, dove hanno creato ulteriori assembramenti incrociandosi anche con le numerose persone che transitavano per lo shopping. I militari hanno fatto defluire le persone che si erano assembrate nella piazza riportando la situazione alla normalità.