Diavolo di un Theo, primato sotto l’albero per il Milan: deludono Napoli e Atalanta

Theo Hernandez regala la vittoria al Milan all'ultimo respiro, delude il Napoli contro il Torino: l'Atalanta si fa raggiungere dal Bologna al Dall'Ara

All’ultimo respiro, quando ormai nessuno ci credeva più. La testata di Theo Hernandez regala al Milan un Natale da capolista, un gol insperato che permette ai rossoneri di battere la Lazio 3-2 e portare a casa tre punti pazzeschi, al termine di una partita davvero complicata.

Milan
Marco Luzzani/Getty Images

Un Milan che non muore mai, grazie a quel diavolo di un terzino, al momento il più forte al mondo nel suo ruolo. Corsa, velocità, tecnica e anche fiuto del gol: come dimostra la rete di oggi e le due rifilate al Parma per riacciuffare gli emiliani. Un’autentica manna per Pioli, che risorpassa l’Inter e centra il quattordicesimo risultato utile consecutivo in questo campionato.

Partita pazza

Milan
Marco Luzzani/Getty Images

Tre punti alla fine meritatissimi per il Milan, considerando l’andamento della partita, partita in discesa per i rossoneri con i gol di Rebic e Calhanoglu nella prima mezz’ora di gioco. La reazione della Lazio però sorprende i rossoneri, che prima incassano il gol di Luis Alberto e poi il pari di Immobile nella ripresa. Nel finale Reina salva il risultato su Rebic, ma nulla può sul colpo di testa preciso di Theo Hernandez, che obbliga la Lazio a capitolare. Tre punti pesantissimi per il Milan, che difende il primato e mette tra sé e la Juventus ben dieci punti.

Gli altri risultati della 14ª giornata

Insigne
Francesco Pecoraro/Getty Images

Alle spalle di Milan e Inter, vittoriose rispettivamente contro Lazio e Verona, non perdono terreno Sassuolo e Roma che si sbarazzano di Sampdoria e Cagliari. I neroverdi si impongono 2-3 in trasferta al Ferraris, stesso risultato con cui i giallorossi non lasciano scampo al Cagliari all’Olimpico. Delude il Napoli di Gattuso in casa contro il Torino, ci pensa Insigne a salvare nel recupero gli azzurri, puniti da un bel gol di Izzo.

Bologna
Mario Carlini / Iguana Press / Getty Images

Una partita alquanto sotto tono quella dei padroni di casa, che soffrono le proverbiali sette camicie prima di segnare il gol che evita un pesante ko. L’Atalanta si fa male da sola al Dall’Ara, facendosi rimontare da 0-2 a 2-2 dal Bologna. Vince a Udine il Benevento, mentre il Genoa bagna il nuovo esordio di Ballardini in panchina andando a vincere in casa dello Spezia.