Regeni: madre Giulio, ‘nostra lotta va avanti, non ci fermeremo’

Roma, 10 dic. (Adnkronos) – “Qualche tempo fa nessuno avrebbe pensato che saremmo arrivati dove siamo oggi. E’ una tappa importante nella ricerca delle verità ma anche per la democrazia italiana e non solo. Nessuno ci avrebbe scommesso, noi invece scommettiamo che ce ne saranno altre anche perché noi non ci fermiamo”. Lo ha detto Paola Deffendi, madre di Giulio Regeni, collegata via streaming alla conferenza stampa che si è svolta alla Camera sulla chiusura dell’inchiesta della procura di Roma sul sequestro e la morte del ricercatore italiano.
“La nostra lotta di famiglia è diventata grazie al popolo giallo, alla ‘scorta mediatica’ e alla politica che ci segue, una lotta di civiltà per diritti umani nella memoria di Giulio che ha prima illuminato la situazione dell’Egitto, ha svelato cosa sia l’Egitto e cosa avviene in quel Paese. Ora è sotto gli occhi di tutti cosa sia la dittatura egiziana e come vengano sistematicamente violati i diritti umani”, ha concluso Deffendi.