Recovery: Sassoli, ‘cabina regia per coordinamento che aiuti macchina pubblica’ (2)

(Adnkronos) – “Nel rapporto tra Italia e Commissione europea, il rapporto sarà col governo perché è responsabile dei piani, delle rendicontazioni, della spesa, dei tempi intermedi perché questi soldi non arriveranno tutti insieme. Quindi il riferimento è il governo”, precisa Sassoli.
L’Italia ha 209 miliardi, “un’enormità di risorse” e il problema “è far funzionare insieme ad esempio le amministrazioni pubbliche. Si parla di digitalizzazioni ma significa tante cose – sanità, il mondo produttivo o della scuola – e significa far lavorare insieme tanti amministrazioni e tanti ministeri, come fai se non hai una regia. Io sento che le indicazioni date da Conte possono essere contestate, migliorate, però certamente servirà un coordinamento che aiuti la macchina pubblica”, aggiunge.
“Bisogna fare in modo che la politica sappia tenere a bada alcuni interessi, ma un aiuto al governo per coordinare la macchina credo sia indispensabile. Poi se servono 3, 5, 10, 15 non lo so, però mi sembra naturale”. Se negli anni passati abbiamo lasciato tante risorse all’Europa, “io credo che questo sia il momento per mettere in moto una macchina di programmazione perché abbiamo bisogno di usarli questi soldi”, conclude Sassoli.