Recovery: Gelmini, ‘Gentiloni conferma grave ritardo governo’

Roma, 29 dic. (Adnkronos) – ‘Il commissario agli Affari economici della Ue Gentiloni -con un’intervista precisa e sincera- squarcia il velo di ipocrisia che avvolge la maggioranza e svela al Paese una verità che Forza Italia e il centrodestra hanno più volte denunciato in queste settimane. Il governo è in grave ritardo e completamente fermo, anche a causa dei continui litigi, sulla stesura del Recovery Plan. E nei mesi futuri, per poter usufruire dei fondi europei occorreranno procedure straordinarie che Palazzo Chigi non è palesemente in grado di garantire”. Lo afferma Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia, alla Camera.
“Il nostro Paese -aggiunge- rischia così di gettare alle ortiche gran parte delle risorse Ue per l’incapacità e per le contraddizioni interne a questo esecutivo. Non è accettabile che possa accadere una cosa di questo tipo. I 209 miliardi del Recovery Fund appartengono agli italiani, non al governo Conte. L’immobilismo di questi mesi rappresenta un danno incalcolabile per il Paese. Per questo chiediamo un immediato cambio di passo e un decisivo coinvolgimento del Parlamento”.