Recovery: Faraone, ‘costruttivo incontro con Conte’

Roma, 22 dic. (Adnkronos) – “Il ritornello che abbiamo sentito ripetere negli ultimi giorni è stato ‘Italia Viva vuole la crisi di governo’. Falso! Italia Viva non vuole la crisi dell’Italia, semmai. Proprio per questa ragione, con la chiarezza che è figlia della lealtà, abbiamo espresso le nostre preoccupazioni al Presidente del Consiglio e agli alleati della maggioranza”. Lo scrive il capogruppo Iv al Senato, Davide Faraone, su Fb.
“Avevamo il diritto di chiedere che fosse la politica e non l’ennesima task force di tecnici ‘amici’ ad assumersi le proprie responsabilità e a decidere come spendere le risorse del Recovery fund? A giudicare dal fatto che siamo stati ascoltati direi proprio di sì. Ed ancora, abbiamo il diritto di affermare che durante una pandemia drammatica, con gli ospedali spesso vecchi e inadeguati sotto pressione, con una campagna vaccinale alle porte e con migliaia di medici specializzandi fermi ai box, rinunciare per cecità ideologica ai 37 mld del Mes per la Sanità è più di un’ingiustizia, è un crimine?”.
“Altro che capricci, sono questioni nevralgiche dalle quali dipende il futuro nostro e dei nostri figli. Di questo e solo di questo abbiamo discusso con il Presidente Conte. Senza nessun pregiudizio, ma con la ferrea consapevolezza che il destino dell’Italia conta molto di più di qualche poltrona. Ed è stato un incontro costruttivo”.