Recovery: bozza Pnrr, 450 mln per rafforzare imprese all’estero

Roma, 30 dic. (Adnkronos) – Incentivi per 450 milioni di euro nel progetto ‘Interventi per l’internazionalizzazione delle imprese’, secondo quanto previsto dalla bozza del Piano nazionale di ripresa e resilienza che il governo dovrà presentare alla Commissione Ue, nell’ambito del programma Next Generation Eu.
Il progetto prevede tre linee di intervento: primo, il rafforzamento del ‘Patto per l’Export’, che comprende varie misure per campagne di comunicazione, voucher per Digital Export Managers, sviluppo delle piattaforme ‘Fiera Smart 365’ e www.export.gov.it, definizione di accordi di e-commerce con i principali digital marketplaces, rafforzamento delle piattaforme per l’accesso alle gare internazionali.
Con il secondo intervento si prevede la digitalizzazione degli Enti Fiera (prestito agevolato a favore degli enti fiera per investimenti in soluzioni digitali che consentano lo svolgimento degli eventi anche online). Infine, con la terza linea di intervento, è previsto il rifinanziamento e rimodulazione del Fondo 394/81 gestito da Simest, che fornisce supporto finanziario a Pmi e “mid-cap companies” per accedere e competere nei mercati internazionali (esempi di spese ammissibili: studi di fattibilità, partecipazione a fiere e mostre, apertura di primi punti commerciali all’estero, formazione del personale in loco; spese per l’accesso a piattaforme di e-commerce, fornitura di un gestore temporaneo delle esportazioni).